Considerazioni e consigli sull'accollo del mutuo

L'accollo del mutuo non richiede spese e quindi può essere vantaggioso per chi lo contrae, perché consente di evitare le spese notarili o di istruttoria.

Ricordiamo, però, che alcune banche pretendono anche una commissione di subentro per l'accollo, di solito pari a circa l'1% del debito residuo.

Bisogna dire, però, che non sempre le banche aderiscono all'accollo, come nel caso in cui ritengono che la persona subentrante non dia sufficienti garanzie per la copertura del debito.

Pur non aderendo al patto, però, non possono rifiutarlo, in quanto si tratta comunque di un contratto tra il debitore e colui che gli subentra a favore del creditore, quindi della banca.

Ma in questo caso l'accollo rimarrà soltanto un accordo privato tra accollato e accollante, senza che cambino gli impegni del primo nei confronti della banca, per cui il contratto di mutuo resterà intestato al venditore, mentre la proprietà sarà a tutti gli effetti dell'acquirente.

Cambiando tema, quando si acquista da impresa costruttrice è consigliabile fare attenzione quando si stipula il contratto. E' bene verificare, infatti, se le spese comprendono anche l'accollo di un mutuo, e vedere quali sono le condizioni proposte (rata, tassa d'interesse, ecc.). I

Talvolta potrebbe essere più conveniente stipulare un nuovo mutuo, piuttosto che accollarsene uno esistente.

Un altro suggerimento da seguire prima di decidere di accollarsi un mutuo, è quello di informarsi bene se il venditore è in regola con il pagamento delle rate, per evitare brutte sorprese.

Per farlo la soluzione migliore è richiedere una dichiarazione scritta alla banca.

Concludendo, un mito da sfatare riguardo l'accollo del mutuo è quello in cui si crede che il venditore abbia già finito di pagare tutti gli interessi e resti da pagare solo la quota capitale.

In realtà non è così, perchè l'accollo è del tutto analogo ad un mutuo normale, formato soltanto dalla parte residua del debito.

In ogni caso, prima di accettare un accollo, è opportuno visionare una copia del contratto, per capire se le condizioni del mutuo sono idonee alle proprie esigenze, o se è meglio stipularne uno nuovo.

23 aprile 2014 · Gennaro Andele

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su considerazioni e consigli sull'accollo del mutuo.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.