Accollo del mutuo non liberatorio - l'eccessivo ammontare dell'importo precettato

Ultimo aspetto contestato dall'opponente, riguardava l'ammontare della somma precettata poiché, dopo la risoluzione del contratto di mutuo, sono stati richiesti interessi asseritamente non dovuti.

Questa è l'argomentazione che merita la migliore attenzione.

La Banca aveva calcolato il debito residuo non soddisfatto in questo modo: fatto cento il debito complessivo, aveva dedotto l'importo del prezzo di aggiudicazione ed intimato al debitore originario il pagamento della differenza.

Ma il punto era come la Banca avesse conteggiato il debito complessivo, ed in particolare se, una volta risolto il contratto, avesse o meno calcolato gli interessi di mora anche sulla quota interessi inclusa nelle rate a scadere, vale a dire quelle non ancora scadute alla data della risoluzione.

In questo caso, il Tribunale ha aderito all'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione, che con la pronuncia 5515/2008, aveva sancito che: L'eccessività della somma portata nel precetto non travolge questo per l'intero ma ne determina la nullità o inefficacia parziale per la somma eccedente, con la conseguenza che l'intimazione rimane valida per la somma effettivamente dovuta, alla cui determinazione provvede il giudice, che è investito di poteri di cognizione ordinaria a seguito dell'opposizione in ordine alla quantità del credito.

In effetti, nel corso del giudizio era stato accertato che non era corretta la somma calcolata dalla convenuta opposta, in considerazione d'interessi non dovuti ed erroneamente quantificati dopo che il contratto di mutuo era stato risolto.

Tuttavia, quando è intimato il pagamento di una somma superiore a quella effettivamente dovuta, il precetto non è nullo.

12 aprile 2013 · Andrea Ricciardi

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su accollo del mutuo non liberatorio - l'eccessivo ammontare dell'importo precettato. Clicca qui.

Stai leggendo Accollo del mutuo non liberatorio - l'eccessivo ammontare dell'importo precettato Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 12 aprile 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria mutui casa - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

cerca