Mutuo e accollo » Rifiuto al compratore [Commento 4]

  • 19felice75 27 ottobre 2015 at 17:03

    in effetti il contratto di comodato era finalizzato al discorso delle utenze, sia per il criterio della residenza sia alle agevolazioni del bonus energia (restiamo sempre in un contesto di un forte disagio, speriamo, momentaneo). Quindi pur facendo un contratto di comodato d'uso gratuito regolarmente registrato non si andrebbe a pregiudicare la situazione di mia sorella, già di per se complicata, alla fine il percorso giuridico farà il suo corso comunque. giusto?

    • Ornella De Bellis 27 ottobre 2015 at 17:14

      Giusto. Nessuno potrà accusare lei o sua sorella di avere in qualche modo tentato di ostacolare l'azione esecutiva del creditore, sia che il pignoramento sia stato già notificato o meno. Con il contratto di comodato gratuito lei, in qualità di comodatario, non avrà nessuna eccezione giuridica da opporre all'assegnatario, nè il contratto di comodato potrebbe pregiudicare il valore dell'immobile in sede di vendita all'asta. La situazione sarebbe stata completamente diversa in caso di sottoscrizione di un contratto di locazione in data antecedente al pignoramento.

1 2 3 4 5

Torna all'articolo