Mutuo a tasso variabile [Commento 2]

  • PromotoreMutui 23 luglio 2008 at 00:58

    Mi permetto di aggiungere una piccola precisazione.
    Da una parte è vero che il parametro di riferimento adottato è lo stesso per tutte le banche (il famoso EurIBOR), ma di EurIBOR ne esistono molti: le banche, abitualmente utilizzano uno tra gli EurIBOR a un mese, a tre mesi, a sei mesi.
    Abitualmente, poi, se un mutuo è indicizzato all'EurIBOR a tre mesi, l'importo della rata cambia al variare del tasso non mensilmente, ma ogni tre mesi, appunto. Ugualmente la rata cambia ogni sei mesi, quando il parametro utilizzato è il "sei mesi".

    I tre valori (a 1, a 3 e a 6 mesi) in condizioni "normali" sono abbastanza vicini tra loro. Ma in periodi come quello che stiamo vivendo (siamo nella seconda metà di luglio, per chi leggesse a distanza di tempo), in cui il mercato del credito è "in tempesta", tra i treindici possono esserci differenze anche molto significative.

1 2

Torna all'articolo