Vantaggi e svantaggi del mutuo a tasso variabile

Vantaggi del mutuo a tasso variabile:

  1. normalmente il tasso di interesse variabile è più basso del tasso di interesse fisso;
  2. in caso di diminuzione dei tassi la rata diminuisce in funzione del nuovo tasso applicato.

Svantaggi del mutuo a tasso variabile:

  1. il mutuatario conosce l'importo della rata solo sino alla prima revisione contrattuale; quelle successive variano in funzione dell'andamento dell'Euribor;
  2. in caso di aumento dei tassi la rata subisce un aumento in funzione del nuovo tasso applicato.

Come è noto, il tasso di interesse applicato al mutuo è dato da tasso di riferimento più lo spread (guadagno della banca).

Il tasso di riferimento adottato è lo stesso per tutte le Banche (Euribor), ne consegue che ciò che fa la differenza è lo spread, in altre parole il “ricarico” che ogni Banca applica al tasso di riferimento.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca