Mutuo a tasso variabile e rata crescente [Commento 1]

  • PromotoreMutui 23 luglio 2008 at 01:33

    Questa tipologia di mutuo è sconsigliabile di fronte a due condizioni "tipo": in caso di "scenario" atteso di aumento dei tassi di interesse (la condizione di "fine 2005" per intenderci) e in caso si pensi che la casa che si sta acquistando pèotrebbe essere rivenduta molto prima della scadenza del mutuo (dopo 5 anni, su una durata di venti o trenta, per esempio).
    Entrambe queste condizioni sono svantaggiose perché se già in un normale ammortamento "francese" nelle prime rate la quota capitale viene restituita "con il contagocce", in questa tipologia di mutuo il capitale si riduce ancora più lentamente all'inizio. Comportando così un maggiore onere in caso di aumento dei tassi, o una maggiore quantità di capitale "intatto" (da restituire) in caso di estinzione anticipata.

Torna all'articolo