Mutui: sale euribor, in arrivo rate più salate

AGI) - Roma, 3 dic. - Rincari in vista per i possessori di un mutuo a tasso variabile. A lanciare l'allarme è Rosario Trefiletti, presidente di Federconsumatori, commentando la salita del tasso Euribor, che viaggia ai massimi da 6 anni e mezzo.

"Ci saranno ricadute importanti sui rispamiatori che hanno scelto il tasso variabile”, spiega, “noi avevamo avvertito da tempo sulle conseguenze della crisi dei mutui subprime, ma le autorità non ci hanno ascoltato. In più bisogna considerare che, venendo a mancare la liquidità, aumenta il costo del denaro nel suo complesso con ripercussioni anche sui finanziamenti alle imprese e sulla loro produttività. Queste conseguenze finiranno con l'essere trasferite sui beni finali prodotti dalle aziende”. Trefiletti allora si appella al governo “perchè si impegni in sede europea per evitare che la Bce aumenti ancora il tasso di sconto”

4 dicembre 2007 · Patrizio Oliva

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità o per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su mutui: sale euribor, in arrivo rate più salate. Clicca qui.

Stai leggendo Mutui: sale euribor, in arrivo rate più salate Autore Patrizio Oliva Articolo pubblicato il giorno 4 dicembre 2007 Ultima modifica effettuata il giorno 22 gennaio 2017 Classificato nella categoria attualità gossip politica del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

cerca