Mutui e debiti - si tratta di una situazione di sovraindebitamento conclamata

Non ci sono soluzioni per la situazione che mi ha prospettato, con il fallimento ed i debiti vi troverete, fra non molto, gli immobili ipotecati e, di lì a poco, espropriati a prezzi di saldo.

Se poi vuole cullarsi nelle illusioni che azzeccagarbugli di ogni risma e tipologia vi forniranno (diritto di abitazione, usufrutto, nuda proprietà, donazioni, fondo patrimoniale, trust e compagnia bella), alla fine si ritroverà con qualche debito in più per il pagamento delle laute parcelle.

L'unica via d'uscita lei la conosce, ma non ha il coraggio di attuarla. Posso comprenderla signora. Spero che questo mio contributo servirà, oltre che a scoprire "l'acqua calda", anche a motivarla perché si dia da fare per salvare il salvabile, prima che sia troppo tardi.

Dunque vendita a terzi degli immobili, prima che sopravvengano altre ipoteche e altri creditori. Lasci stare le donazioni a figli ed a nipoti e le finte vendite a parenti vicini e lontani, perché poi i creditori potranno presentare istanza di revocazione. Così pagherà le banche che hanno erogato i mutui.

I liquidi ricavati, sui conti correnti dei figli, che potranno trovare una sistemazione dignitosa, insieme ai propri genitori (spero). Lei si spogli di ogni avere. Vedrà che la condizione di nullatenenza le darà più serenità di quanto creda.

Il grande Eduardo, nel ruolo del "Sindaco del Rione Sanità" a chi gli chiedeva perché avesse anzitempo trasferito tutti i propri averi ai figli, rispondeva: "quando mi sfioreranno con una carezza o mi daranno un bacio, sarò sicuro che lo avranno fatto perché mi vogliono bene ..."

13 novembre 2012 · Simone di Saintjust

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca