Mutui, il Taeg supera il 6% è il tasso più alto dal 2002

Attenzione » il contenuto dell'articolo è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento in fondo alla pagina, oppure qui.

Tassi di interesse record per i mutui immobiliari: a luglio il Taeg (il tasso annuo effettivo globale) ha sfondato la soglia del 6%, attestandosi al 6,07%. Il Taeg risulta in crescita per il quarto mese consecutivo dai dati pubblicati dalla Banca d'Italia nel Supplemento al Bollettino Statistico sugli indicatori monetari e finanziari. Tassi così alti non si registravano dall'agosto 2002. Anche il tasso di interesse di mercato per i mutui ultradecennali supera la soglia del 6% attestandosi al 6,08%.

Cresce anche lo stock di debito delle famiglie italiane: a luglio il totale dei prestiti alle famiglie sale a 463,91 miliardi di euro (dai 460,80 di giugno), di cui 253,95 miliardi solo per mutui casa oltre i cinque anni. Rispetto a luglio del 2007 lo stock di debito delle famiglie italiane è aumentato del 2,3% ma rispetto alla fine del 2004 la crescita dei prestiti erogati dal sistema risulta addirittura pari al 32%.

Il tasso medio di mercato è salito al 5,92% (contro il 5,84% di giugno ed il 5,75%% di maggio), quello da 5 a 10 anni al 5,86% (5,77% a giugno e 5,63% a maggio) e quello oltre i 10 anni è schizzato al 6,08% (5,99% a giugno e 5,90% a maggio).

Si conferma anche il trend al rialzo per i tassi legati al credito al consumo e il Taeg in questo caso - sempre secondo i dati pubblicati nel Supplemento al Bollettino statistico della Banca d'Italia sulle istituzioni finanziarie e monetarie - a luglio ha addirittura sfiorato il 10%, attestandosi al 9,9%. Per i prestiti inferiori ad un anno il tasso di interesse è all'11,6%.

da Repubblica.it

3 settembre 2008 · Antonio Scognamiglio

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.