Multa con lo sconto del 30% per pagamento entro 5 giorni dalla notifica del verbale [Commento 1]

  • Ludmilla Karadzic 21 agosto 2013 at 11:44

    Con la pubblicazione del cosiddetto Decreto del Fare del governo Letta in Gazzetta Ufficiale entreranno in vigore dal 21 Agosto alcune modifiche nel pagamento delle multe, che consentiranno ai cittadini italiani di usufruire di uno sconto del 30% se saldate entro cinque giorni dalla notifica dell'infrazione.

    La normativa del Decreto del Fare punta molto allo snellimento delle pratiche burocratiche che sino ad oggi ingolfavano i pagamenti delle sanzioni amministrative presso i Comuni: la speranza è che lo sconto invogli a sveltire il saldo delle contravvenzioni in modo da garantire un'entrata immediata alle casse dei Comuni, senza attendere i ricorsi ai Giudici di Pace o le cartelle esattoriali di riscossione per mancati pagamenti che rallentavano le pratiche. Lo sconto del 30% sula sanzione pecuniaria, al netto delle spese di notifica per posta, sarà usufruibile fino a 5 giorni dopo la ricevuta della notifica: per il saldo sarà possibile recarsi presso i soliti canali di pagamento quali Poste, banche e ricevitorie Sisal. In caso di contestazione immediata e se la pattuglia su strada è munita di Pos collegato, la novità è che sarà possibile pagare anche con la carta di credito nel momento esatto della notifica dell'infrazione.

    Non tutte le multe, però saranno passabili di sconto: nel caso delle infrazioni che prevedono una pena accessoria come la sospensione della patente o il sequestro del veicolo, ad esempio la guida in stato di ebbrezza per la quale si applicano le leggi del codice penale, non verrà applicato lo sconto. In generale potrà essere decurtate del 30% nel pagamento la maggior parte delle infrazioni considerate minori, quali il superamento del limite di velocità fino a 10 km/h, il malfunzionamento delle luci del veicolo, la circolazione senza catene a bordo o pneumatici da neve dentro e fuori dei centri urbani o la mancata osservazione delle segnalazioni di un agente. Malgrado il passato inasprimento delle sanzioni anche con l'introduzione della patente a punti, verranno considerate passabili di sconto anche quelle multe dovute al mancato uso della cintura di sicurezza o all'uso del cellulare alla guida.

    Proprio per questi motivi di sicurezza stradale l'Asaps, Associazione Sostenitori e Amici della Polizia Stradale, si è fatta portavoce di alcune perplessità legate alla possibilità che i cittadini preferiscano subire una multa e usufruire dello sconto poiché più conveniente rispetto, ad esempio, alla manutenzione dell'auto con le luci di posizione; il rischio concreto è che la probabilità di venire colti in flagranza di reato sia talmente minima da preferire incappare in una contravvenzione una volta ogni tanto.

1 2 3 4

Torna all'articolo