Multe e sanzioni amministrative: Come presentare il ricorso » Contro chi agire?

Molte persone indicano, nel ricorso, come proprio avversario l'organo accertatore della multa (polizia municipale, polizia stradale, carabinieri): questo è un grosso errore che può determinare l'inammissibilità del tuo ricorso!

Difatti, una recente sentenza della Corte di Cassazione ha stabilito che l'individuazione dell'ente contro cui fai ricorso dev'essere fatta da te e non dalla cancelleria del giudice.

La regola è questa. Se contesti una multa il tuo avversario sarà l'amministrazione centrale da cui dipende l'organo di polizia che ha elevato la contravvenzione.

Ecco uno schema che può aiutarti a individuare velocemente l'autorità centrale alla quale rivolgere la tua difesa: Il numero dell'organo che ha elevato la contravvenzione corrisponde a quello dell'avversario da indicare nel ricorso.

Organo di polizia che ti ha multato:

  1. Polizia Municipale
  2. Polizia Stradale
  3. Carabinieri

Il tuo avversario da indicare nel ricorso:

  1. Comune
  2. Ministero dell'interno
  3. Ministero della Difesa

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su multe e sanzioni amministrative: come presentare il ricorso » contro chi agire?.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.