Multe » i ricorsi sono sempre più cari

Multe, i ricorsi sono sempre più cari: più impervia la strada del contenzioso.

Per chi vuole difendersi dalle multe, proponendo ricorso al giudice di pace, è bene, di questi tempi, valutare attentamente i costi della causa anche alla luce del nuovo aumento del contributo unificato, il quale, per la sanzioni ordinarie passa da 37 a 43 euro.

Ma, se l'importo della sanzione supera i 1.100 euro scatta anche il bollo da 27 euro e il nuovo contributo unificato di, almeno, 98 euro.

Ciò è quanto stabilito dalle nuove disposizioni, in vigore dal 25 giugno 2014, contenenti misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l'efficienza degli uffici giudiziari.

Con questa nuova normativa, è sempre meno conveniente ricorrere al magistrato onorario per proporre ricorso contro le multe stradali di modesto valore.

Oltre al continuo aumento del contributo unificato, infatti, la possibilità di accedere al pagamento scontato del 30% entro 5 giorni induce molti trasgressori a pagare velocemente la sanzione per dimenticare l'accaduto.

Se occorre, invece, necessariamente presentare ricorso, occorreprestare particolare attenzione ai nuovi importi del contributo unificato.

Come accennato, i nuovi costi del contributo unificato passano rispettivamente da 37 a 43 euro, per le cause fino a 1100 euro, e da 85 a 98 euro per le cause tra 1100 e 5200 euro.

Infine, il contributo passa da 206 a 237 euro per le cause di valore fino a 26000 euro.

A queste somme, per le cause di importo superiore a 1100 euro, occorrerà aggiungere però anche il bollo.

Praticamente, per le multe ordinarie fino a 1100 l'importo da versare aumenta a 43 euro, senza bollo.

Per multe più salate, o per ricorrere cumulativamente contro tanti verbali per esempio in materia di tempi di guida e di riposo degli autotrasportatori, al nuovo importo del contributo unificato andrà aggiunta la somma di 27 euro di bollo.

È sempre più oneroso, quindi, richiedere l'intervento del giudice di pace in caso di un verbale stradale di dubbia legittimità.

30 giugno 2014 · Andrea Ricciardi

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Raccolte di altri articoli simili - clicca sul link dell'argomento di interesse

, , , , , ,

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su multe » i ricorsi sono sempre più cari. Clicca qui.

Stai leggendo Multe » i ricorsi sono sempre più cari Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 30 giugno 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 1 maggio 2017 Classificato nella categoria multe per violazioni al Codice della strada - informazione e prevenzione Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


cerca