Multe e sconti dopo il decreto del fare » Considerazioni

La novità di maggior rilievo è certamente la modifica dell'articolo 202 del Codice della Strada, con cui si prevede la riduzione del trenta per cento dell'importo da pagare quale sanzione pecuniaria, a condizione che il pagamento venga effettuato entro cinque giorni dalla contestazione o dalla notifica.

Va precisato inoltre che la riduzione non si applica alle spese di procedimento e di notifica.

In caso di pagamento della multa con lo sconto del trenta per cento dovranno essere conteggiati anche i decimali, perché in caso di errore il pagamento verrebbe considerato incompleto, con conseguente iscrizione a ruolo e relativa emissione della cartella esattoriale.

In teoria anche nel caso di preavviso di accertamento (il famigerato foglietto lasciato sul parabrezza del veicolo) il destinatario della sanzione, al fine di evitare sempre possibili patologie ansiogene, potrà portarsi presso il competente comando di polizia implorando la notifica per vie brevi della sanzione.

E quindi ottemperare al pagamento entro i fatidici cinque giorni.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su multe e sconti dopo il decreto del fare » considerazioni.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.