Il ricorso contro le multe elevate dagli ausiliari del traffico

Ci sono due casi in cui potete fare ricorso contro le multe comminate da un ausiliari del traffico.

Primo. Nel preavviso di accertamento lasciato sul parabrezza, devono esserci i requisiti che evidenziano la sua qualifica e il suo potere. Come verificarlo? Semplice: nel verbale (che non è mai dell'ausiliario, ma del responsabile dell'ufficio accertatore) devono emergere il rapporto di lavoro con la società di gestione e l'abilitazione necessaria a redigerlo. Se manca anche uno di questi elementi, avete ottime probabilità che il ricorso venga accolto.

Secondo. L'ausiliario può consegnarvi una specie di preavviso d'infrazione, non il verbale stesso: questo vi verrà inviato a casa dall'ufficio accertatore. Invece, se l'ausiliario vi consegna il verbale, fate ricorso.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info



Cerca