Gli ausiliari del traffico - soggetti privati o pubblici?

Con la pronuncia 22676/09, la Seconda Sezione della Corte di Cassazione, ha stabilito che: Gli ausiliari del traffico che sono dipendenti del comune e non di società private possono multare per divieto di sosta anche fuori dalle strisce blu. Infatti non sono soggetti a limitazioni delle funzioni di prevenzione e accertamento delle infrazioni in materia di sosta dal momento che, nell ambito del territorio del comune, non trova applicazione il limite della soggezione delle aree a concessione di parcheggio, che caratterizza invece, il corrispondente potere dei dipendenti delle società concessionarie.

A parere dei Giudici di Piazza Cavour, quindi, vi è un importante distinzione tra ausiliari del traffico che sono dipendenti pubblici (comune) e dipendenti privati (aziende). I primi possono effettuare multe per divieto di sosta anche al di fuori delle strisce blu. Mentre i dipendenti privati, non hanno questo potere.

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su gli ausiliari del traffico - soggetti privati o pubblici?. Clicca qui.

Stai leggendo Gli ausiliari del traffico - soggetti privati o pubblici? Autore Giuseppe Pennuto Articolo pubblicato il giorno 25 giugno 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 16 marzo 2017 Classificato nella categoria multe elevate dagli ausiliari del traffico Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info