Ho ricevuto 2 giorni fa una cartella di equitalia per 5 multe al codice della strada commesse nel 2010

  • giovischi 26 ottobre 2014 at 21:48

    Ho ricevuto 2 giorni fa una cartella di equitalia per 5 multe al codice della strada commesse nel 2010; io non ho mai ricevuto queste notifiche delle multe difatti sono state firmate da mia figlia che non convive con me dal lontano 2009. le ha firmate in quanto si è trovata sotto casa mia in diverse occasioni e in tutte queste occasioni il postino "conoscendola" come mia figlia gliele ha consegnate e fatte firmare le notifiche senza effettuare accertamenti del caso anzi senza nemmeno trascrivere il documento di riconoscimento.

    Posso fare ricorso avverso la cartella? in che modo?

    • Ludmilla Karadzic 26 ottobre 2014 at 22:45

      Anche recentemente la Corte di cassazione si è espressa in modo molto chiaro sulla validità della notifica degli atti a mezzo posta. La notifica è illegittima solo se il destinatario riesce a dimostrare, con querela di falso, che l'atto è stato consegnato a persona assolutamente a lui estranea.

      In particolare, secondo i giudici di piazza Cavour le norme sul servizio postale prevedono che la raccomandata ordinaria si debba a considerare come ricevuta, con ciò determinando il perfezionamento del procedimento di notifica, nel momento della consegna al domicilio del destinatario, senza che a tal fine sia prescritta nessuna particolare formalità da parte del postino se non quella di curare che, la persona che egli abbia individuato come legittimata a ricevere l'atto, apponga la propria firma sul registro di consegna della corrispondenza nonché sull'avviso di ricevimento da restituire al mittente.

      Come vede, non c'è alcuna obbligo di identificazione: è sufficiente che il postino ritenga il consegnatario (la figlia del destinatario, nella fattispecie) come soggetto legittimato a ricevere l'atto (come soggetto, cioè, che sia cioè potenzialmente in grado di riferire al destinatario dell'avvenuta notifica dell'atto).

1 2 3

Torna all'articolo

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info