Multa per parcheggio su strisce blu » Nullo il verbale se il Comune non prova l'esistenza di parcheggi liberi

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento, oppure qui o consultando questa sezione.

Strisce blu: hai parcheggiato senza comprare il ticket e ti hanno sanzionato? E' da considerarsi nullo il verbale di multa se il Comune non prova l'esistenza di aree di sosta gratuita nelle vicinanze di quelle a pagamento.

Buone notizie per i cittadini italiani e un'altra tegola per le casse comunali.

Dopo il ciclone che ha investito i Comuni con le dichiarazioni del Ministero secondo cui la multa per ticket scaduto non esiste ed è illecita, ecco un'altra buona nuova.

Infatti, sarà più semplice per gli automobilisti ottenere l'annullamento della multa per non avere corrisposto il prezzo del grattino nelle zone di sosta a pagamento: spetta al Comune dover provare l'esistenza di aree a libera sosta nelle vicinanze e non al multato.

Ciò è quanto disposto dalla Corte di Cassazione con ordinanza 18575/14.

A parere degli ermellini, dunque, è onere del Comune produrre in giudizio le ordinanze che regolamentano la sosta nell'area.

In particolare i giudici di Piazza Cavour hanno espressamente affermato che nel giudizio di opposizione a verbale di accertamento di infrazione del codice della strada, grava sull'autorità amministrativa opposta, a fronte di una specifica contestazione da parte dell'opponente, che lamenti la mancata riserva di una adeguata area destinata a parcheggio libero, la prova della esistenza della delibera che escluda la sussistenza di tale obbligo.

Si ribaltano, dunque, le sorti della vicenda.

In passato, infatti, i giudici avevano sostenuto il contrario, ovvero che l'onere della prova spettasse al cittadino, cosa che oggi invece viene contraddetta.

Meglio così.

4 settembre 2014 · Giovanni Napoletano

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Raccolte di altri articoli simili - clicca sul link dell'argomento di interesse

multe - contenuti obsoleti

Approfondimenti e integrazioni

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca