Conclusioni finali sulla legittimità della multa su segnalazione

La violazione del passaggio con luce rossa semaforica non comporta nessun margine di apprezzamento in sede giudiziaria.

Perché è un caso di non possibilità di contestazione immediata.

Ma occhio: per l'articolo 2700 del Codice civile, fa fede privilegiata la dichiarazione del pubblico ufficiale (può essere il vigile che ha visto passare l'auto col rosso).

In questo caso, invece, la partita si gioca privato contro privato: l'automobilista sanzionato può fare ricorso, vincerlo, e perfino denunciare per calunnia il privato che ha fatto la segnalazione al vigile.

È ovvio che questo sistema della multa con delazione, se verrà confermata e utilizzata ancora, susciterà molte polemiche.

Alla fine, in ogni caso, qualcuno può vederla come una spiata inopportuna, altri come una forma di collaborazione per migliorare la sicurezza stradale.

Intanto, vedremo che cosa ne penserà il giudice di pace (o il prefetto, a seconda del tipo di ricorso che l'avvocato imposterà).

19 febbraio 2014 · Andrea Ricciardi

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su conclusioni finali sulla legittimità della multa su segnalazione.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.