Scoppia il misterioso caso della multa elevata dopo una spiata di un altro cittadino.

Multa su segnalazione: a parere di un giudice di pace, la procedura è scorretta e va annullata.

Scoppia il misterioso caso della multa elevata dopo una spiata di un altro cittadino.

Multa con spiata: la vicenda

Il conducente di una Renault Megane oltrepassava l'attraversamento pedonale, regolamentato da semaforo, benché l'impianto emettesse luce rossa.

La violazione non era stata contestata immediatamente poiché l'accertamento era stato effettuato in un momento successivo.

Da qui la multa di 175,88 euro (spese di notifica incluse) e la decurtazione di 6 punti della patente.

A denunciare la vicenda è stato il legale del sanzionato, il quale ha già annunciato la presentazione del ricorso.

A suo parere, è un'assurdità il fatto che viene contestato il passaggio con il rosso sulla base di una dichiarazione fatta da un altro privato cittadino. E non da un pubblico ufficiale.

Insomma, è facilmente immaginabile cosa potrebbe succedere se una simile prassi dovesse prendere piede.

Basterebbe un piccolo sgarbo del vicino per subire una multa.

Secondo il comandante della polizia municipale di Roma, invece, non c'è nulla di incredibile.

L'agente in servizio avrebbe emesso il verbale in base all'articolo 13 della legge 689/81 e dopo aver verificato le dichiarazioni del denunciante acquisendo anche testimonianze e prove documentali sul posto.

In effetti, il testo dell'articolo citato parla chiaro. Nella norma è chiarito che gli organi addetti al controllo sull'osservanza delle disposizioni per la cui violazione è prevista la sanzione amministrativa del pagamento di una somma di denaro possono, per l'accertamento delle violazioni di rispettiva competenza, assumere informazioni e procedere a ispezioni di cose e di luoghi diversi dalla privata dimora, a rilievi segnaletici, descrittivi e fotografici e ad ogni altra operazione tecnica.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Raccolte di altri articoli simili - clicca sul link dell'argomento di interesse

, , , , , , ,

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su scoppia il misterioso caso della multa elevata dopo una spiata di un altro cittadino.. Clicca qui.

Stai leggendo Scoppia il misterioso caso della multa elevata dopo una spiata di un altro cittadino. Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 19 febbraio 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 18 maggio 2017 Classificato nella categoria multe e sinistri - giurisprudenza di legittimità e di merito - circolari del ministero dei trasporti Inserito nella sezione Multe - accertamento infrazione e notifica del verbale del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


cerca