Multa con photored » Pronuncia del Tribunale di Biella

Ma sembrano esserci novità in materia: infatti, il Tribunale di Biella, con la pronuncia 357/2013, ha stabilito che L'apparecchio è regolare, e quindi la multa legittima, quando è gestito direttamente dalla polizia locale o dai vigili mentre una ditta privata si limita a scaricare le immagini che ritraggono i trasgressori e le consegna agli agenti per irrogare la sanzione.

Da questo verdetto si evince che, secondo il Giudice di merito, la pura attività di supporto al Comune, da parte della ditta privata che scarica le immagini del Photored, non consente di poter dire che l'apparecchio sia “appaltato” e quindi irregolare.

Dunque, in questi casi, i verbali di multa sono perfettamente legittimi e non impugnabili per un ricorso che abbia un esito positivo.

Nella fattispecie, infatti, è stato inutile il ricorso di un automobilista che, immortalato dal photored nel passare un incrocio con il semaforo rosso, voleva impugnare la multa denunciando l'invalidità dell'apparecchio per l'intervento di privati nella stampa delle foto.

11 ottobre 2013 · Carla Benvenuto

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su multa con photored » pronuncia del tribunale di biella.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.