Sosta su strisce blu: quando c'è inadempienza contrattuale e quando la multa - La nota del Ministero dei Trasporti

Chi espone un ticket scaduto in una zona soggetta a tariffa oraria non incorre in una multa stradale ma in una inadempienza contrattuale. Chi omette completamente di esporre lo scontrino è soggetto ad una multa di 41 euro.

All'esame di questi aspetti, scontrino sì/scontrino no, è stata addirittura dedicata una nota interpretativa del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti: la numero 53284 del 12 maggio 2015.

In pratica, nella sosta limitata o regolamentata è possibile incorrere nelle seguenti violazioni che sono sanzionate dal Codice della Strada:

  1. Ove non venga posto in funzione il dispositivo della sosta, ovvero non venga indicato l'orario di inizio della sosta, si incorre nella sanzione prevista dall'art. 157 co. 8 del CDS (da euro 41 a euro 168);
  2. Ove la sosta si protragga oltre l'orario per il quale è stata corrisposta la tariffa, si incorre nella sanzione prevista dal comma 15 dell'art. 7 del CDS (da euro 25 a euro 99 per ogni periodo di 24 ore per il quale si protrae la violazione);
  3. Con riferimento inoltre alla sola protrazione della violazione, quale requisito costitutivo della fattispecie illecita, si incorre nella sanzione prevista dal comma 15 dell'articolo 7 del CDS in presenza di una reiterazione della condotta.

La violazione della regolazione comunale della sosta è sanzionata dal Codice della strada (solo a titolo esemplificativo si cita anche la violazione del comma 14 dell'art. 7 - da euro 41 a euro 168) oltre alle attività di autotutela contrattuale previste dalle clausole penali eventualmente previste dalle società di gestione dei parcheggi.

Il caso in cui non sia possibile applicare la sanzione ai sensi del Codice della strada è riferito alla fattispecie della Sosta NON Regolamentata (ovvero della sosta tariffata indeterminata) che è una delle fattispecie che il Codice della strada lascia alla facoltà dei Comuni di non regolamentare ed in particolare dei Sindaci e delle giunte comunali rispettivamente con le ordinanze della sosta e con la adozione della regolamentazione della sosta.

La nota ministeriale, inoltre, specifica che il solo regime tariffario (sosta tariffata indeterminata) non costituisce elemento caratterizzante della sosta regolamentata. Specifica inoltre che per Sosta Regolamentata, la stessa deve contenere oltre la previsione della tariffa anche altri elementi tra i quali - a titolo esemplificativo - il diverso regime della sosta a seconda delle differenti zone urbane, delle differenti tipologie di veicoli, delle differenti fasce orarie, dei differenti veicoli/utenti della strada distinguendo tra residenti e non residenti, differenti orari diurni e notturni e giorni feriali e giorni festivi, ecc...

Pertanto, ove la sosta non è regolamentata ovvero in assenza degli elementi di regolazione e in presenza della sola tariffazione a tempo indeterminato (puoi sostare quanto puoi purché paghi), non si applicano le sanzioni previste dal codice della strada e solo nel caso di protrazione della sosta oltre il termine di pagamento effettuato.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su sosta su strisce blu: quando c'è inadempienza contrattuale e quando la multa - la nota del ministero dei trasporti.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • lorenpro 24 agosto 2015 at 10:49

    ho ricevuto una multa dal Comune di Ancona per aver esposto sulle strisce blu un titolo di sosta scaduto. Quella zona blu è regolamentata, ma solo nella tariffa, infatti la 1a ora si paga 0.50€ mentre le ore successive 2.50€ e nel parcometro si possono pagare fino a 5 ore consecutive. L'orario di rilevazione della multa cadeva nella 2a ora. Questa sosta così regolamentata è assimilabile alla sosta non regolamentata a tempo indeterminato? e quindi è possibile fare ricorso al Prefetto?

    • Ornella De Bellis 24 agosto 2015 at 11:40

      Già è complicato ottenere che il Prefetto si adegui all'interpretazione fornita dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti circa la fattispecie della Sosta NON REGOLAMENTATA, figuriamoci se ci lasciamo andare ad estensioni interpretative a cui la nota ministeriale non fa alcun riferimento.