Autotutela e cancellazione multa

Può innanzitutto provare a risolvere contattando il Corpo di Polizia di Roma Capitale e chiedendo se sono disposti a cancellare la multa a fronte di un'istanza in autotutela con allegate dichiarazioni di terzi (con firme e copia dei documenti di identità autenticati o magari anche giurate nel tribunale di competenza locale) dalle quali si evince che suo padre, così come l'auto individuata nel verbale, non si è mosso dalle Marche il 5 novembre 2011.

Se la Polizia di Roma Capitale non risponde in tempo utile o la risposta è negativa, non resta altro che presentare ricorso al Giudice di Pace di Roma utilizzando comunque la documentazione testimoniale di cui al punto precedente.

Bisognerà mettere nel conto (mi riferisco anche alle spese di viaggio) la presenza di uno o più testimoni nell'udienza di merito, per avere chances di successo.

26 agosto 2014 · Chiara Nicolai

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su autotutela e cancellazione multa.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • manuel1990 25 marzo 2015 at 23:26

    Il giorno 2 febbraio 2015 mi sono recato nei pressi dell ospedale di Cosenza per far effettuare delle visite a mia nonna. Ho parcheggiato in una strada in divieto di sosta, per lo stesso motivo tre giorni dopo ho parcheggiato nuovamente su quella strada. Il giorno 20 marzo mi sono arrivate due multe per divieto di sosta. Ora voglio sapere se i vigili urbani sono legittimati a fare una multa senza lasciare l'avviso cartaceo e se la stessa multa con lo stesso metodo puó essere effettuata tre giorni dopo.

    • Simone di Saintjust 26 marzo 2015 at 05:46

      Il preavviso di multa, il foglietto che viene lasciato fissato dal tergicristalli, non è obbligatorio. La Corte di cassazione ha sentenziato che una multa, per la stessa violazione e nello stesso luogo, può, in determinate circostanze, essere elevata anche a distanza di qualche ora.