Multa divieto di sosta a Roma

Il Corpo di Polizia Roma Capitale manda a mio padre una multa per divieto di sosta a Roma, rilevata il 5 novembre 2011, peccato che mio padre quel giorno non c'era affatto a Roma (abita nelle Marche).

Sul verbale non è riportato il modello della vettura, c'è scritto "...veicolo Fiat Auto SPA AUTOVETTURA, targa ...." (la marca e targa corrispondono al veicolo di mio padre).

Inoltre l'indirizzo del luogo dove è stato rilevato il divieto di sosta è strano e non mi sembra esistere "LTE IN AUGUSTA FR.PALO ACEA 8".

Che tipo di ricorso mi conviene fare?

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su multa divieto di sosta a roma.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • manuel1990 25 marzo 2015 at 23:26

    Il giorno 2 febbraio 2015 mi sono recato nei pressi dell ospedale di Cosenza per far effettuare delle visite a mia nonna. Ho parcheggiato in una strada in divieto di sosta, per lo stesso motivo tre giorni dopo ho parcheggiato nuovamente su quella strada. Il giorno 20 marzo mi sono arrivate due multe per divieto di sosta. Ora voglio sapere se i vigili urbani sono legittimati a fare una multa senza lasciare l'avviso cartaceo e se la stessa multa con lo stesso metodo puó essere effettuata tre giorni dopo.

    • Simone di Saintjust 26 marzo 2015 at 05:46

      Il preavviso di multa, il foglietto che viene lasciato fissato dal tergicristalli, non è obbligatorio. La Corte di cassazione ha sentenziato che una multa, per la stessa violazione e nello stesso luogo, può, in determinate circostanze, essere elevata anche a distanza di qualche ora.