Se a roma parcheggiate sulle strisce blu non usate i ”grattini” per pagare la sosta

  • Gennarino Parsifal 14 gennaio 2014 at 15:23

    Se a Roma parcheggiate sulle strisce blu non usate i ”grattini” per pagare la sosta. Il motivo? Semplice: difronte a una multa non potrete dimostrare di essere in regola.

    E' l'incredibile conclusione a cui si giunge ascoltando la storia di Alessandra, una donna che lavora in Senato. Il 9 dicembre alle 9,20 parcheggia la sua Fiat 600 in via delle Zoccolette. Prende un grattino da 4 euro (tariffa agevolata 8 ore continuative), lo espone e va a lavorare. Al suo ritorno, alle 16, trova sul parabrezza una multa di un ausiliare del traffico Atac fatta alle 15,27. Istintivamente si rivolge a un vigile all'incrocio del Lungotevere e si sente rispondere: «Oggi è la quarta persona che mi dice questa cosa. Noi non possiamo farci nulla. E nemmeno lei perchè se fa ricorso non può dimostare di aver grattato ed esposto il grattino prima della multa e di non averlo comprato a posteriori». Qualcuno dirà: ma perché un ausiliario dovrebbe multare una macchina in regola? Non si sa. Si sa, invece, che da qualche tempo su Twitter fioccano le denunce. Lucilla Montanucci scrive il 10 gennaio: «Perché ausiliari del traffico multano le auto parcheggiate nelle strisce blu con tagliando disabili?».

    Nell'attesa che qualcuno, tra Comune e Atac, faccia luce sul fenomeno non resta che difendersi. Come? Fotografando ogni volta con il cellulare il parabrezza. Oppure fare come ha suggerito il vigile alla signora Alessandra: «Aspetti il verbale, poi con il tagliando disabili di qualche amico o parente fa ricorso dicendo che lo stava accompagnando».

Torna all'articolo

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info