Multa » Sanzione ridotte con pagamento entro cinque giorni - è vero?

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento, oppure qui o consultando questa sezione.

Multa e sanzioni con sconto - informazioni veritiere?

Due giorni fa mi è stata comminata dai vigili urbani una multa per divieto di sosta.

Ho sentito che c'è la possibilità di fruire di sanzioni ridotte, pagando la multa entro un limite di cinque giorni.

Siccome rientro nei termini, mi farebbe molto comodo avere uno sconto.

Ma si tratta di notizie plausibili o è la solita bufala?

Multa e sanzioni con sconto - Sembra di no

Nel caso in cui un cittadino, come appunto lei, fosse stato effettivamente responsabile di una multa, il solo modo per ottenerne la riduzione, sembrava essere quello di pagare entro cinque giorni dalla contestazione.

Infatti, con una nuova norma, che stava per essere approvata a fine 2012, era prevista una riduzione del 20% dell'importo della multa se il pagamento avveniva entro 5 giorni dalla contestazione immediata o dalla notifica a casa del verbale.

Si trattava, tuttavia, di un provvedimento approvato dalla commissione Trasporti della Camera a ottobre.

Ma, oggi, naturalmente, già non se ne parla più.

Come molte altri provvedimenti utili, è rimasto nel cassetto della prossima riforma del codice stradale.

In italia, come sempre, ci vuole tempo e tanto se si tratta di fare sconti e ridurre qualche sanzione, ma si fa prestissimo quando bisogna rendere operativi gli aumenti.

14 febbraio 2013 · Tullio Solinas

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Raccolte di altri articoli simili - clicca sul link dell'argomento di interesse

multe - contenuti obsoleti

Approfondimenti e integrazioni

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca