Multa da autovelox » Nulla anche se nel verbale la stradale attesta che il dispositivo era visibile

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento, oppure qui o consultando questa sezione.

Multa da autovelox: interessante pronuncia del Giudice di Pace di Vasto. La sanzione è illegittima anche se nel verbale la polizia stradale accerta che l'apparecchio è ben visibile.

Non ha fede privilegiata la dichiarazione della polizia stradale su questioni che rientrano nella percezione sensoriale dei pubblici ufficiali.

Spetta al Comune provare che la postazione autovelox fosse evidente per i veicoli in transito.

Ciò è quanto disposto dal GdP di Vasto con sentenza 246/14.

Autovelox nascosti? Se anche il verbale di multa attesta, in modo erroneo, che lo strumento elettronico della velocità era chiaramente visibile, tale dichiarazione della volante può essere facilmente sconfessata dall'automobilista sanzionato attraverso il ricorso al giudice di pace.

Niente multa, dunque, anche qualora gli agenti della stradale scrivano chiaramente che l'accertamento è in regola e la postazione dell'autovelox fosse visibile a tutti i veicoli in transito.

L'affermazione contenuta nel verbale, infatti, non può considerarsi inoppugnabile perché si tratta, come da quanto si evince nella pronuncia, di valutazioni non oggettive che rientrano“percezione sensoriale degli agenti e, quindi, confutabili dall'automobilista.

Soltanto l'ente che ha elevato la contravvenzione, come ad esempio il Comune, può fornire la prova della la piena visibilità dell'autovelox.

Al contrario, il Giudice di Pace può annullare la multa.

16 settembre 2014 · Andrea Ricciardi

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Raccolte di altri articoli simili - clicca sul link dell'argomento di interesse

multe - contenuti obsoleti

Approfondimenti e integrazioni

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca