Mini guide e pillole informative su prestito negato ai cattivi pagatori

Procedura di richiamo di un assegno bancario o postale privo di copertura - Come evitare il protesto e la segnalazione alla Centrale di Allarme Interbancaria (CAI)

3 settembre 2016 - Simonetta Folliero

Prima di passare alla trattazione dell'argomento, ci sembra utile ricordare che per traente si intende il soggetto che emette l'assegno; la banca trattaria è la banca presso la quale è intrattenuto il rapporto di conto corrente da cui devono essere prelevati i fondi per il pagamento dell'assegno al beneficiario (o portatore, in caso di assegni trasferibili); la banca negoziatrice è la banca [ ... leggi tutto » ]

Assegni scoperti, protesto, segnalazione in CAI, pagamento tardivo, riabilitazione - Tips and tricks

2 settembre 2016 - Lilla De Angelis

A proposito di assegni scoperti, protesto di un assegno privo di copertura, iscrizione in Centrale di Allarme Interbancaria (CAI), pagamento tardivo e riabilitazione dal protesto, non tutti sanno che: L'assegno bancario o postale deve essere presentato al pagamento in tempo utile, ovvero nel termine di otto giorni, decorrenti dalla data indicata sul modulo, se è pagabile nello stesso [ ... leggi tutto » ]

La banca dati delle morosità telefoniche intenzionali - Come funziona questo nuovo archivio dei cattivi pagatori

28 ottobre 2015 - Patrizio Oliva

ASSTEL, quale associazione di categoria che rappresenta le imprese della tecnologia dell'informazione esercenti servizi di telecomunicazione fissa e mobile, ha rappresentato, all'Autorità per la protezione dei dati personali, l'intenzione degli operatori di comunicazione elettronica di procedere alla [ ... leggi tutto » ]

Assegni scoperti - termini di presentazione, revoca del pagamento, protesto e iscrizione in cai

1 marzo 2015 - Ludmilla Karadzic

L'assegno, se portato all'incasso nei termini di presentazione previsti dalla legge e decorrenti dalla data indicata nel modulo, deve essere sempre pagato dalla banca o dall'ufficio postale.  Il termine di presentazione è: 8 giorni, se l'assegno è pagabile nello [ ... leggi tutto » ]

Rate del mutuo e di un prestito pagate in ritardo – obbligo di aggiornamento dei dati relativi ai cattivi pagatori

19 febbraio 2015 - Loredana Pavolini

In tema di ritardato pagamento delle rate del mutuo o di un prestito, la legge 106/2011 (approvata il 7 luglio) – è intervenuta, con l'articolo 8 bis, sulle modalità di aggiornamento nelle banche dati dei cattivi pagatori, qualora il ritardo si riferisca ad un numero di rate mensili inferiore a tre o ad un'unica rata semestrale.  Entro dieci giorni dalla ricezione della [ ... leggi tutto » ]

Prestito negato e merito creditizio - La banca deve fornire motivazioni al cliente a cui nega il finanziamento

1 dicembre 2014 - Carla Benvenuto

Qualora la banca, nell'ambito della propria autonomia gestionale, decida di non accettare una richiesta di finanziamento, è necessario che fornisca riscontro con sollecitudine al cliente; nell'occasione, anche al fine di salvaguardare la relazione con il cliente, andrà verificata la possibilità di fornire indicazioni generali sulle valutazioni che hanno indotto a non accogliere la richiesta di [ ... leggi tutto » ]

Accollo interno di mutuo ipotecario - La segnalazione in CR deve essere effettuata al solo nome dell'accollante

17 settembre 2014 - Ornella De Bellis

Quando il creditore eroga un prestito al debitore, il debitore può successivamente "accollare" (nel senso di trasferire) gli obblighi assunti ad un terzo.  Se si verifica una simile circostanza, l'operazione di trasferimento del debito assume la denominazione di [ ... leggi tutto » ]

Assegno scoperto - In assenza di giranti il protesto è legittimo ma l'omessa levata non comporta il risarcimento danni per il beneficiario

14 settembre 2014 - Simonetta Folliero

Il protesto, quale presupposto formale dell'azione di regresso nei confronti dei giranti, risponde all'esigenza di rilevare il rifiuto del pagamento del titolo, con l'efficacia dell'atto pubblico, onde dare a tali soggetti "certezza" circa l'effettivo verificarsi del [ ... leggi tutto » ]

Cattivi pagatori e preavviso di segnalazione con posta ordinaria - non sempre illegittima l'iscrizione in Centrale Rischi

16 giugno 2014 - Ludmilla Karadzic

Secondo la normativa vigente i requisiti di legittimità della iscrizione di un nominativo in una Centrale Rischi, sono due: la veridicità sostanziale dei fatti di inadempimento [ ... leggi tutto » ]

Assegni scoperti – niente revoca e iscrizione CAI se si paga entro 60 giorni

2 agosto 2013 - Chiara Nicolai

Se abbiamo emesso quello che si indica comunemente come assegno "a vuoto" o "scoperto", possiamo in parte rimediare attraverso il pagamento tardivo da effettuarsi entro 60 giorni dalla data di scadenza del termine di presentazione.  Eviteremo così le sanzioni pecuniarie e la revoca di sistema, [ ... leggi tutto » ]