SALVE! scusi il disturbo, purtroppo mi ritrovo a dover aprire una partita iva e non so che pesci prendere…

SALVE! scusi il disturbo, purtroppo mi ritrovo a dover aprire una partita iva e non so che pesci prendere…io devo iniziare a lavora da novembre prossimi, e il datore di lavoro mi ha preteso l apertura della partita iva…per un compenso di 800 euro mensili.. ora non avendo altra scelta devo aprirla per forza..mi saprebbe consigliare ch etio di partita iva è meglio per me? inizio attività, regime minimi o ordinario? le faccio presente che io su 8800 euro annui( perche ad agosto non si lavora) ne spenderò in viaggi per recarmi a lavoro e alberghi o stanza in affitto ( devo lavorare 2 giorni a settimana fuori città) cibo tra i 2500 euro e i 3500 euro. in piu, sono un' paramedico che non ha una cassa propria quindi devo pagare 24,7% di inps…
inoltre dal 2005 al 2007 ho lavorato come dipendente senza partita iva presso un ottico con un ccnl artigiani occhiali, assunta come impiegata e mansione ortottista( mio titolo professionale).. rientro nelle agevolazioni per inizio attività o no? e se si tra le tre opportunità, secondo lei, a me cosa conviene? la ringrazio infinitamente e spero in un suo aiuto.

Ti consiglio il regime dei minimi, in quanto toglie di mezzo l'iva che è un onere non indifferente (finanziariamente parlando);sgrava il commercialista di tutta una serie di adempimenti,quindi risparmi;visto che hai la gestione separata inps,utilizzerai il credito irpef derivante dalla dichiarazione dei redditi (xchè in corso d'anno già versi il 20%) in compensazione con i relativi contributi inps.Spero di essere stato chiaro.

Commento di consulente fiscale | Lunedì, 29 Settembre 2008

29 settembre 2008 · Andrea Ricciardi

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su salve! scusi il disturbo, purtroppo mi ritrovo a dover aprire una partita iva e non so che pesci prendere….

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.