Mi licenzio pur di non lasciare un quinto del mio stipendio ad Equitalia

Giorni fa sono andato dall'Equitalia per sapere la mia posizione al quanto incasinata e mi sono ritrovato un debito di quasi 19.000,00 euro.

Con pazienza volevo pagare con il max delle rate e precisamente 72 ma il debito aumentava a 36.500,00 euro cosa impossibile da pagare.

Sono deciso a lasciare il mio posto di lavoro per non fargli prendere il quinto dello stipendio. Sono disperato ma non ho niente da perdere adesso

Cerco sempre di essere serio e compassato nel rispondere alle domande degli utenti del blog, ma stavolta voglio fare un'eccezione, anche per sdrammatizzare (e poi oggi è il 1 aprile!). Io sono Toscano, e qui in Toscana c'è un colorito modo di dire che recita: “Quel tipo lì mi sembra come quello che si tagliò il … per fare dispetto alla moglie!”.

Ecco Glux, mi sembra che Lei sia proprio in questa condizione.

E' vero ed è vergognoso che il carico di oneri ed interessi da parte di Equitalia sia elevato, ma legittimo. E' purtroppo vero anche che il Suo comportamento non la esonera dal pagamento! Continueranno a correre interessi e spese, e la cifra continuerà a lievitare.

Lei ha solamente rimandato il problema (che si accrescerà) e si ripresenterà non appena ritroverà un lavoro. Inoltre d'ora in avanti non potrà più intestarsi alcunchè, perchè ne rischierebbe il pignoramento.

Tutto questo salvo eventuali condoni che potrebbero arrivare, ma visti gli ultimi schiaffi che l'Unione Europea ha dato all'Italia in merito, dubito che arrivi a breve.

Se proprio non voleva pagare il debito con Equitalia, forse erano possibili altri metodi per tutelarsi dal pignoramento senza bisogno di licenziarsi.

Per fare una domanda agli esperti vai alforum

Per approfondimenti, accedi allesezioni tematiche del blog

28 dicembre 2010 · Simone di Saintjust

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su mi licenzio pur di non lasciare un quinto del mio stipendio ad equitalia.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • Vera 4 luglio 2011 at 18:21

    Salve mi è arrivata oggi una lettera con un prospetto dell'irpef 2004 dove risulta che comprensivo di tasse devo dare 45.000,00 euro e dove li prendo? stiamo nel 2011 possibile sia andata in prescrizione?

    • dott. Emanuele Perrotta 4 luglio 2011 at 21:00

      Ciao Vera. Il tuo quesito andrebbe riproposto nella sezione "cartelle esattoriali e tasse" del nostro forum.

      La registrazione al forum è da noi gradita, ma non è necessaria per poter ottenere risposta. Potrai inserire il tuo quesito e leggere la risposta degli esperti anche come semplice ospite visitatore, non registrato.