Diffida e messa in mora del creditore [Commento 1]

  • laura spalletta 28 aprile 2009 at 12:47

    non riesco a trovare una soluzione stragiudiziale al ripianamento di un debito contratto da un mio assistito nei confronti dello stesso creditore. più precisamente il mio assistito è debitore iure proprio di una somma x nei confronti di uu istituto di credito in forza di un mutuo ipotecario e in nome e per conto di una società per una cifra y in forza di finanziamento sempre garantito da ipoteca e sempre nei confronti della stessa banca. le trattative tra le parti per una soluzione stragiudiziale che miri al ripianamento del debito, durano da circa due anni, nel corso dei quali si sono succeduti diversi recuperatori del credito incaricati dalla banca. le proposte di pagamento rateale vengono puntualmente respine, con la motivazione del numero elevato di rate o per gli importi non congrui. la minaccia è sempre quella delle azioni esecutive della banca nei confronti del mio assistito. anche il tentativo di trattare insieme la soluzione delle due posizioni debitorie è stata respinta. la volontà di ripianare il debito da parte del mio assistio rimane inalterata, ma la banca continua a rifiutare le proposte di un pagamento rateale per l'incongruità delle soomme offerte, pro-rata.
    le possibilità economiche del mio assistito non possono consentire pagamenti rateali superiori a quelli offerti. vorrei aver un parere su come poter costringere l'istituto di credito ad accettare le proposte di pagamento. attendo risposta grazie.

1 2 3

Torna all'articolo