Mediazione tributaria e reclamo obbligatori anche con Equitalia

Mediazione tributaria e reclamo: sussiste l'obbligo per tutti gli atti impositivi » Sono comprese le controversie con Equitalia

La mediazione tributaria ed il reclamo saranno obbligatori per tutti gli atti impositivi, anche per le controversie con Equitalia, al fine di ridurre i contenziosi con il Fisco. A parere del Governo, sono troppe le controversie avviate contro il fisco (agenzia delle entrate, concessionari della riscossione, ecc.), pertanto, i [ ... leggi tutto » ]

La nuova mediazione tributaria secondo il governo

Il comunicato stampa numero 70 del 26 giugno 2015, con il quale il governo ha reso noto di aver approvato le nuove disposizioni sulla mediazione tributaria obbligatoria. L’intervento normativo si muove prevalentemente lungo le seguenti principali direttrici: l’estensione degli strumenti deflattivi del contenzioso; l’estensione della tutela cautelare al processo [ ... leggi tutto » ]

Con le nuove disposizioni è stata ampliata la materia che include l'obbligo della mediazione tributaria

Dunque, sono troppe le cause contro il fisco: così, per prevenirle, il Governo spinge la carta dei cosiddetti strumenti deflattivi, come la mediazione tributaria. Si amplia, pertanto, l’obbligo della mediazione. Per ridurre il contenzioso tributario viene potenziato lo strumento della mediazione che attualmente riguarda solo gli atti posti in [ ... leggi tutto » ]

La mediazione tributaria obbligatoria anche con Equitalia

Con le nuove disposizioni, il reclamo e la mediazione tributaria vengono estesi anche ad Equitalia e a tutti gli altri concessionari della riscossione. Ciò vuol dire che chi vorrà impugnare la cartella esattoriale dovrà prima procedere a questa nuova e antecedente fase, che è condizione di procedibilità della domanda. [ ... leggi tutto » ]

Il procedimento necessario per accedere alla mediazione tributaria

Vediamo qual è il procedimento necessario, che deve attuare il debitore, per accedere alla mediazione tributaria. Dalla data di notifica del ricorso con allegata l’istanza di reclamo all'Agenzia delle entrate devono decorrere 90 giorni prima della costituzione in giudizio, anche nel caso l’ufficio risponda prima di questo termine negativamente [ ... leggi tutto » ]

Cosa accade quando grazie alla mediazione tributaria si raggiunge l'accordo

A conclusione della procedura di mediazione tributaria, o reclamo, si possono verificare diverse possibilità, quando viene raggiunto l'accordo. Se l’istanza presentata dal contribuente contiene una motivata proposta di mediazione, completa della rideterminazione dell’ammontare della pretesa, che presenti i presupposti per l’accoglimento integrale, lo stesso ufficio può invitare il contribuente [ ... leggi tutto » ]

Cosa succede se non si raggiunge l'accordo tramite la mediazione tributaria

Quando la fase di mediazione tributaria o reclamo, volge al termine senza alcuna definizione della pretesa, il contribuente entro 30 giorni deve costituirsi in giudizio, ossia deve depositare il ricorso presso la segreteria della Commissione tributaria provinciale competente. Per gli atti non soggetti all'obbligo di mediazione tributaria, invece, la [ ... leggi tutto » ]