Cosa succede se non si raggiunge l'accordo tramite la mediazione tributaria

Quando la fase di mediazione tributaria o reclamo, volge al termine senza alcuna definizione della pretesa, il contribuente entro 30 giorni deve costituirsi in giudizio, ossia deve depositare il ricorso presso la segreteria della Commissione tributaria provinciale competente.

Per gli atti non soggetti all'obbligo di mediazione tributaria, invece, la costituzione deve avvenire entro 30 giorni dalla notifica del ricorso all'ente impositore.

L'udienza in commissione tributaria è ordinariamente in camera di consiglio e cioè le parti non vi possono partecipare.

Tuttavia, è possibile con una semplice istanza allegata al ricorso (ovvero se separata notificata a tutte le parti coinvolte) chiedere la pubblica udienza.

La presentazione del ricorso non sospende l'obbligo di pagamento frazionato delle imposte. Se l'atto è oggetto di mediazione, è prevista la sospensione per legge sino al termine dei 90 giorni ovvero sino alla data di presentazione del ricorso. È poi necessario presentare una richiesta in tal senso alla Ctp. La decisione di primo grado può essere impugnata dinanzi alla commissione tributaria regionale.

L'appello può essere proposto da entrambe le parti in caso di soccombenza reciproca.

Chi propone l'appello è chiamato appellante, mentre chi lo riceve appellato. Quest’ultimo può proporre a sua volta appello incidentale, qualora avesse interesse a riformare la sentenza del giudice provinciale. La decisione di appello è impugnabile dinanzi alla Corte di Cassazione rilevando eventuali vizi di legittimità della pronuncia.

La Suprema Corte, infatti, salvo casi particolari non può decidere nel merito della vicenda.

3 luglio 2015 · Andrea Ricciardi

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su cosa succede se non si raggiunge l'accordo tramite la mediazione tributaria. Clicca qui.

Stai leggendo Cosa succede se non si raggiunge l'accordo tramite la mediazione tributaria Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 3 luglio 2015 Ultima modifica effettuata il giorno 4 marzo 2017 Classificato nella categoria atti impoesattivi - avviso di accertamento immediatamente esecutivo e ingiunzione fiscale Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

cerca