Cosa accade quando grazie alla mediazione tributaria si raggiunge l'accordo

A conclusione della procedura di mediazione tributaria, o reclamo, si possono verificare diverse possibilità, quando viene raggiunto l'accordo.

Se l'istanza presentata dal contribuente contiene una motivata proposta di mediazione, completa della rideterminazione dell'ammontare della pretesa, che presenti i presupposti per l'accoglimento integrale, lo stesso ufficio può invitare il contribuente a sottoscrivere il relativo accordo di mediazione.

In mancanza di una proposta formulata nell'istanza, l'ufficio può comunicare una propria proposta motivata di mediazione, completa della rideterminazione della pretesa tributaria recante, in calce, il nominativo e i recapiti del funzionario incaricato, al fine di consentire al contribuente di contattare in modo celere l'ufficio, sia per la sottoscrizione dell'accordo, qualora intenda integralmente aderirvi, sia per avviare un contraddittorio sulla proposta di mediazione.

Negli altri casi in cui ritenga possibile esperire la mediazione, l'ufficio può invitare il contribuente al contraddittorio.

In caso di accordo raggiunto con l'ufficio, il contribuente beneficerà dell'automatica riduzione delle sanzioni amministrative del 60%.

L'accordo di mediazione si conclude con la sottoscrizione da parte dell'ufficio e del contribuente e si perfeziona con il versamento, entro venti giorni dalla conclusione dell'accordo, dell'intero importo dovuto, ovvero della prima rata, in caso di pagamento rateale in un massimo di otto rate trimestrali di pari importo.

Il pagamento deve essere effettuato, anche tramite compensazione, con il modello F24.

In caso di mancato versamento delle rate successive alla prima, l'atto di mediazione costituisce titolo per la riscossione coattiva.

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su cosa accade quando grazie alla mediazione tributaria si raggiunge l'accordo. Clicca qui.

Stai leggendo Cosa accade quando grazie alla mediazione tributaria si raggiunge l'accordo Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 3 luglio 2015 Ultima modifica effettuata il giorno 4 marzo 2017 Classificato nella categoria atti impoesattivi - avviso di accertamento immediatamente esecutivo e ingiunzione fiscale Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info