Mantenimento figli maggiorenni - il genitore obbligato può accedere agli atti relativi al reddito percepito dal figlio

Veniva opposto diniego di accesso agli atti ad un genitore che, al fine di dimostrare la raggiunta indipendenza economica del figlio, chiedeva di conoscere i dati reddituali di quest'ultimo, a cui corrispondeva un assegno di mantenimento.

L'accesso agli atti veniva richiesto in seguito ad azione esecutiva proposta, nei confronti del genitore obbligato, dal coniuge separato convivente con il figlio, a favore del quale era stato disposta giudizialmente, ma non adempiuta, la corresponsione dell'assegno alimentare.

Il genitore esecutato, in seguito al diniego di accesso, motivato formalmente con l'assenso negato dall'interessato, adiva il Tribunale Regionale Amministrativo competente, che accoglieva il ricorso.

Secondo i giudici amministrativi, infatti, i principi da applicarsi, secondo consolidata giurisprudenza, sono i seguenti:

  1. l'accesso agli atti non può essere negato qualora la richiesta è motivata con la necessità di difendersi in giudizio;
  2. tra il diritto alla riservatezza e l'esigenza di difesa in giudizio prevale la seconda;
  3. qualora si tratti di dati non sensibili l'accesso non può essere negato e il reddito percepito non è un dato sensibile;
  4. a decidere sul diritto di accesso è l'amministrazione che si trova in possesso dei documenti, laddove l'interessato può solo esprimere il suo motivato avviso a riguardo.

Così ha deciso il TAR Friuli Venezia Giulia nella sentenza 599/14.

2 dicembre 2014 · Chiara Nicolai

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su mantenimento figli maggiorenni - il genitore obbligato può accedere agli atti relativi al reddito percepito dal figlio. Clicca qui.

Stai leggendo Mantenimento figli maggiorenni - il genitore obbligato può accedere agli atti relativi al reddito percepito dal figlio Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 2 dicembre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 4 marzo 2017 Classificato nella categoria famiglia separazione e divorzio - assegnazione casa e assegno di mantenimento coniuge separato o divorziato Inserito nella sezione lavoro, pensioni, famiglia separazione e divorzio, Isee del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info