Gianpaolo Luzzi - l'indebitamento in Italia e la nuova risorsa delle debt agency [Commento 1]

  • Yuri 11 ottobre 2008 at 20:44

    Il libro l'ho letto e anche cercato di applicare. Sono uno dei milioni di “NON” sovraindebitati italiani. Statisticamente infatti ci dicono che non lo siamo ed anch’io, in effetti ho solo il mutuo per la casa (piccola e in campagna per risparmiare) e di un'auto (anch’essa piccola). Però ho anche la rata del dentista per l'apparecchio di un figlio, la rata del condominio, per il rifacimento del tetto, la rata del benzinaio (spendo 12 € al giorno di gasolio per arrivare al posto di lavoro), ecc. ecc. Non ho prestiti per televisori al plasma o vacanze esotiche. Ho solo la profonda disperazione di dover fare il giocoliere con le mie rate, non finanziarie e quindi non rientranti nelle statistiche. Questo libro è veramente molto valido perchè si vede che è stato scritto da uno che il mestiere lo conosce bene e le situazioni di cui parla anche di più. A me ha restituito la dignità e la serenità di aprire la cassetta postale o rispondere al telefono senza il terrore di subire l'ennesimo sollecito. Secondo me i milioni di “NON” sovraindebitati italiani più che leggere, dovrebbero studiarselo bene questo libro…

1 2 3 4

Torna all'articolo