Usura - un pò di storia

L'usura è considerata, da tutte le religioni monoteiste, un furto, proibito com'è noto, dal settimo comandamento "non rubare". L'enciclica "Vix pervenit" di Benedetto XIV° (1745) dice: <sia lungi dall'animo dei Cristiani la convinzione che, con l'usura, o con simili ingiustizie inflitte agli altri possano fiorire lucrosi commerci; invece abbiamo appreso dallo stesso Divino Oracolo che "La Giustizia eleva la gente, il peccato rende miseri i popoli"> e l'enciclica "Rerum novarum" di Leone XIII (1891) ammonisce: <è dovere dei ricchi non danneggiare i piccoli risparmi dell'operaio [di chi lavora] né con violenza né con frodi né con usure manifeste o nascoste>. L'usura è combattuta, anche con maggior forza dei cristiani, sia dall'Islam che dall'Ebraismo (che la permette però nei confronti dei "gentili", i non ebrei). Solo i "razionalisti" (i massoni) ritengono lecito chiedere interessi per i prestiti senza alcun limite, che, a loro dire, sarebbe posto automaticamente dal "mercato".

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca