Contratto di locazione - entro quanto tempo va effettuata la registrazione ed i modelli da utilizzare

Gli unici contratti soggetti a registrazione facoltativa solo in caso d'uso, sono quelli afferenti le cosiddette locazioni brevi, vale a dire quelle che hanno una durata non superiore a 30 giorni complessivi nel corso dell'anno per ogni singolo conduttore.

Negli altri casi il contratto va registrato entro 30 giorni dalla stipula oppure dalla data di decorrenza se anteriore. A tale adempimento può provvedere sia il locatore sia il conduttore.

A partire dal 31 marzo 2014, il contratto di locazione deve essere registrato utilizzando il cosiddetto modello RLI, il quale sostituisce il modello 69.

Il modello RLI è utilizzabile anche per le relative proroghe, cessioni e risoluzioni, ma anche per comunicare i dati catastali e per esercitare o revocare l'opzione per la cedolare secca.

Il modello RLI deve essere presentato in via telematica. A tal fine è possibile provvedere sia direttamente che incaricando un intermediario abilitato.

Il modello RLI è disponibile anche presso gli uffici dell'Agenzia delle entrate, da parte dei soggetti non obbligati alla registrazione telematica dei contratti di locazione.

Al modello devono essere allegati la copia del contratto sottoscritto dalle parti e gli eventuali, ulteriori, documenti, come ad esempio scritture private, inventari, planimetrie.

Sul sito Internet dell'Agenzia delle entrate è disponibile un software per la compilazione e la presentazione telematica del modello RLI, che sostituisce tutti quelli sinora utilizzatati.

Inoltre, è disponibile anche la versione web del prodotto software di compilazione e trasmissione del modello RLI, che consente di versare contestualmente le eventuali imposte di bollo e di registro dovute, senza alcuna necessità di installare sul proprio computer alcun pacchetto software.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca