Lettera aperta ai debitori

Attenzione » il contenuto dell'articolo è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento in fondo alla pagina.

Contrarre un debito per finanziare l'acquisto di un'auto nuo­va, di mobili o di un computer è un'operazione quasi all'ordine del giorno

Care lettrici, cari lettori, si fa presto a indebitarsi: contrarre un debito per finanziare l'acquisto di un'auto nuo­va, di mobili o di un computer è un'operazione quasi all'ordine del giorno. In situazioni normali è possibile ripagare questi debiti in un ragionevole lasso di tempo. Ma quanto fino ad oggi è stato considerato "normale", da domani potrà non esserlo più. Nella vita delle persone possono verificarsi avvenimenti inaspettati che la mutano repentina­mente. E' sufficiente ricordare alcune situazioni che potrebbero presentarsi: malattia, disoccupazione, separazione personale/divorzio. Improvvisamente non si hanno pi ù a disposi­zione le risorse necessarie per far fronte alle spese ordinarie e i debiti si accumulano. Arrivano per posta ingiunzioni di pagamento con la richiesta di pagare in breve tempo, l'ufficiale giudiziario si presenta a casa vostra e incombe la minaccia del pignoramento dello stipendio o della messa all'asta dei vostri beni.

I collaboratori della Consulenza Debitori della Caritas cercano di aiutare famiglie e singoli indebitati fornendo loro tutte le informazioni necessarie per uscire dalla spirale dei debiti. Per riuscirci i collaboratori hanno bisogno di conoscenze in campo legale, finanziario e sociale. Intendiamo condividere parte delle nostre conoscenze con i letto­ri di questo opuscolo che è stato studiato per le persone indebitate, per quanti hanno a che fare quotidianamente con questa tematica o semplicemente per chi è interessa­to, affinché questo tema complesso possa essere compreso al meglio.

In maniera molto pratica mostriamo come si possono affrontare le difficoltà finanziarie allorquan­do si presentano

L'aiuto e le informazioni fornite da questo vademecum sono molteplici. In maniera molto pratica mostriamo come si possono affrontare le difficoltà finanziarie allorquan­do si presentano. Avvisiamo su quali sono i campanelli d'allarme da tenere in consi­derazione per arrestare la crescita dei debiti e forniamo informazioni su temi come la responsabilità patrimoniale, fideiussione, possibilità di regolazione extra-giudiziale dei debiti e molto altro.

Se siete indebitati e sfogliate questa brochure è un buon segno. Significa che state cercando un modo per liberarvene. Lo slogan scelto per presentare questo vademecum è „Reagire invece di rassegnarsi". Uno dei maggiori problemi è che quando il monte de­bitorio aumenta le persone che si perdono d'animo e lasciano libero sfogo ai debiti. Ma i consulenti del servizio sanno che ci sono persone che sono riuscite a a liberarsi dei debiti.

Speriamo che troverete consigli preziosi e utili informazioni in questo vademecum. I con­sulenti della Caritas sono a vostra disposizione per chiarire domande e per consulenze.

Dott. Heiner Schweigkofler
Direttore Caritas

Dott.ssa Petra Priller
Responsabile della Consulenza Debitori

Per porre una domanda sulle cause di sovraindebitamento, sul come uscire da una situazione di sovraindebitamento, sui debiti in generale, sull'usura e su tutti gli argomenti correlati clicca qui.

9 novembre 2007 · Loredana Pavolini

Approfondimenti e integrazioni

Contenuti suggeriti da Google

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti