In maniera molto pratica mostriamo come si possono affrontare le difficoltà finanziarie allorquan­do si presentano

Attenzione » il contenuto dell'articolo è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento in fondo alla pagina, oppure qui.

L'aiuto e le informazioni fornite da questo vademecum sono molteplici. In maniera molto pratica mostriamo come si possono affrontare le difficoltà finanziarie allorquan­do si presentano. Avvisiamo su quali sono i campanelli d'allarme da tenere in consi­derazione per arrestare la crescita dei debiti e forniamo informazioni su temi come la responsabilità patrimoniale, fideiussione, possibilità di regolazione extra-giudiziale dei debiti e molto altro.

Se siete indebitati e sfogliate questa brochure è un buon segno. Significa che state cercando un modo per liberarvene. Lo slogan scelto per presentare questo vademecum è „Reagire invece di rassegnarsi". Uno dei maggiori problemi è che quando il monte de­bitorio aumenta le persone che si perdono d'animo e lasciano libero sfogo ai debiti. Ma i consulenti del servizio sanno che ci sono persone che sono riuscite a a liberarsi dei debiti.

Speriamo che troverete consigli preziosi e utili informazioni in questo vademecum. I con­sulenti della Caritas sono a vostra disposizione per chiarire domande e per consulenze.

Dott. Heiner Schweigkofler
Direttore Caritas

Dott.ssa Petra Priller
Responsabile della Consulenza Debitori

Per porre una domanda sulle cause di sovraindebitamento, sul come uscire da una situazione di sovraindebitamento, sui debiti in generale, sull'usura e su tutti gli argomenti correlati clicca qui.

9 novembre 2007 · Loredana Pavolini

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • Alessandro Berti 27 luglio 2009 at 12:26

    Non conoscevo questo blog, l'ho scoperto attraverso un blog roll al mio. Trovo interessante il vostro lavoro, anche se forse un pò vasto (a meno che non abbiate le forze per portarlo avanti, in tal caso chiedo scusa), perchè parte da un principio sacrosanto e perlopiù dimenticato, ovvero quello della cultura, del sapere quello che si fa e perchè lo si fa. Esemplare, al riguardo, il lavoro che state facendo per i debitori. Vi linko prontamente al mio blog, spero che ci siano (sono abbastanza certo che vi saranno) occasioni di approfondimento e di discussione comune.
    Buon lavoro!

1 2