Le tipologie di mutuo

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento, oppure qui.

Scegliere il tasso giusto non è facile: per questo motivo forniamo un semplice schema che evidenzia gli aspetti fondamentali per operare una scelta.

Quando è consigliabile un mutuo a tasso fisso

Il tasso fisso è, in genere, consigliabile quando:

  • si vuole conoscere sin dalla stipula gli importi delle rate, che rimarranno costanti per tutta la durata del mutuo;
  • si vuole conoscere l'ammontare complessivo del debito contratto;
  • si può contare su un reddito costante;
  • si prevede un'inflazione in crescita.

Quando è consigliabile un mutuo a tasso variabile

Il tasso variabile è consigliabile:

  • a chi è più propenso ad accollarsi, oltre all'ammontare complessivo del mutuo, anche il rischio di un possibile aumento del costo del denaro;
  • a chi ha un reddito medio-alto;

Quando è consigliabile un mutuo a tasso misto

A chi desidera mantenere la flessibilità del tasso variabile limitando i rischi ed essere comunque tranquillo che la rata non possa aumentare oltre un certo limite, le banche offrono clausole accessorie che pongono un tetto massimo predeterminato, oltre il quale il tasso d'interesse non potrà mai salire, anche se i tassi di interesse dovessero superarlo;

Il tasso misto è consigliabile:

  • a chi sottoscrive un mutuo in un periodo di particolare incertezza;
  • a chi preferisce non prendere subito una decisione definitiva sul tasso;
  • a chi è abbastanza esperto da poter adattare il tasso del mutuo alle future condizioni del mercato.
.

Per porre una domanda sulle tipologie di mutuo, sul contratto di mutuo in generale, sulle tipologie di mutuo, sulle normative vigenti e su tutti gli argomenti correlati, clicca qui.

1 dicembre 2007 · Piero Ciottoli

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca