Le Associazioni dei Consumatori e le carte di pagamento

Attenzione » il contenuto dell'articolo è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento in fondo alla pagina, oppure qui.

Il ruolo di assistenza e garanzia delle Associazioni dei Consumatori anche nel campo della monetica e del commercio elettronico ha assunto negli ultimi anni un' importanza significativa.

Le Associazioni dei Consumatori, infatti, ricevono centinaia di segnalazioni ogni giorno per clonazioni di carte di pagamento, truffe in internet, tentativi di phishing ecc. e intervengono in modo incisivo a tutela degli utenti. Esse, quindi, si impongono sempre più spesso, anche affiancando le istituzioni, in un'ottica di vigilanza sulla correttezza dei comportamenti dei soggetti professionali e dell'informazione, per maggior garanzia dei soggetti deboli e quindi anche per il buon andamento del mercato in generale.

Inoltre, sono state avviate alcune interessanti esperienze di tavoli di conciliazione con aziende bancarie e finanziarie per tentare di risolvere bonariamente i contenziosi attraverso regole condivise; e queste esperienze sono destinate a svilupparsi nel futuro perchè esiste un interesse reciproco verso le (A.D.R. - Alternative Dispute Resolution).

Per fare una domanda sulle carte di pagamento (credito, debito, revolving, fidelity  ecc.), su altri strumenti di pagamento e su tutti gli argomenti correlati clicca qui.

8 dicembre 2007 · Antonio Scognamiglio

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.