Lavoro in nero ed irregolare: la grande piaga del nostro Paese » Tutti i diritti e le tutele che il cittadino ha a disposizione per potersi difendere

La guida completa sul lavoro in nero, irregolare e parzialmente irregolare: scopriamo le particolarità di questa pratica molto diffusa nel nostro paese, portando il cittadino ad imparare a difendersi, grazie alla conoscenza dei suoi principali diritti in questo ambito.

Il lavoro sommerso, nel gergo quotidiano in nero o irregolare, nella sua definizione più semplicistica è inteso come qualsivoglia lavoro svolto senza rispetto delle leggi di tutela del lavoratore.

Già dagli innumerevoli sinonimi utilizzati si capisce come questo fenomeno sia diffuso nel nostro Paese e come negli anni abbia fondato radici sempre più solide nella nostra economia.

Esistono però settori lavorativi più colpiti di altri, zone geografiche in cui questo fenomeno è maggiormente sviluppato, classi di lavoratori che più di altre sono soggette al lavoro irregolare.

Comunque, il lavoro nero o irregolare si presenta sotto svariate forme e con molte sfaccettature.

A titolo di esempio si passa da situazioni di totale irregolarità e conseguente evasione contributiva e fiscale, a casi in cui il rapporto è solo in parte regolarizzato, oppure viene formalizzato con tipologie contrattuali diverse dalle effettive modalità con le quali si svolge.

Insieme alla violazione dei diritti contrattuali, il lavoro nero porta con sé anche l'annullamento di altri diritti, quali la mancanza di copertura economica da parte degli enti assicurativi e previdenziali in caso di infortunio, malattia, maternità, disoccupazione fino ad arrivare al danno pensionistico che si patirà in futuro.

Con la pubblicazione di questo articolo, dunque, vogliamo innanzitutto chiarire cosa si intende per lavoro in nero, quali sono i suoi aspetti più peculiari e, soprattutto, istruire il cittadino/lavoratore sui suoi diritti e tutele.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su lavoro in nero ed irregolare: la grande piaga del nostro paese » tutti i diritti e le tutele che il cittadino ha a disposizione per potersi difendere.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.