\n\n

La portabilità dei mutui diventa gratuita dal notaio

  • karalis 20 luglio 2008 at 09:25

    La portabilità dei mutui diventa gratuita dal notaio. È il risultato della bozza d'intesa sottoscritta tra il Consiglio nazionale del notariato e il ministero dell'Economia e che fa seguito al protocollo firmato tra Abi e Via XX Settembre sulla rinegoziazione obbligatoria dei mutui. L'accordo formalizza la disponibilità dei notai a effettuare, a costo zero, la portabilità dei mutui con il solo rimborso delle spese. La procedura gratuita si riferisce a tutti coloro che hanno sottoscritto prestiti - accesi per acquisto, ristrutturazione e costruzione dell'abitazione principale purché contratti entro il 30 giugno 2008 - per i quali è prevista la rinegoziazione obbligatoria.

    “Per il senso di responsabilità che ci deriva dall'essere parte del sistema giustizia, delegati dallo Stato al controllo di legalità, e su indicazioni che già a suo tempo l'Antitrust aveva evidenziato”, sottolinea Paolo Piccoli, presidente del Cnn, “il notariato si fa carico della situazione di emergenza sociale causata dall'aumento dei mutui e si adopererà a favore delle persone e famiglie in difficoltà”.

    La procedura per le surroghe a costo zero è stata predisposta dieci giorni fa. Tuttavia, ricorda una nota, l'impegno del notariato sulla portabilità dei mutui “risale al 2007 quando in occasione dell'audizione in commissione Finanze della Camera aveva già predisposto una bozza di surroga semplificata per favorirne la diffusione. Impegno testimoniato anche dal lavoro con 11 associazioni dei consumatori concluso a maggio con la pubblicazione di una guida per i cittadini che spiega tutti gli strumenti a disposizione dei mutuatari”.

1 5 6 7 8 9 15

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Torna all'articolo