La successione – Capacità di ereditare, eredità giacente, accettazione e rinuncia dell'eredità [Commento 47]

  • alex26 14 novembre 2010 at 12:39

    Buongiorno
    mia madre ha ricevuto poco tempo fa una lettera dell INPS che liquida a suo favore una modica cifra pecuniaria riguardante la tredicesima di mio nonno defunto, che non era ancora stata riscossa(tredicesima maturata da gennaio 2010 a settembre 2010,mese in cui mio nonno è deceduto)e indica come delegata alla sua riscossione una delle sue sorelle!Mia madre non vuole accettar l'eredità ma nella lettera dell'inps risulta intestataria di tale credito da pensione in quanto erede legittima benchè non abbia firmato nessuna delega in favore di sua sorella per riscuoter il credito,nè abbia richiesto alla sorella di recuperar tale cifra.Dunque le chiedo:
    1)Non è che per causa della affrettata richiesta di riscossione del credito all inps da parte della sorella,mia madre rischi di incappar in accettazione tacita dell'eredità?
    2)Tale atto rivolto all inps da parte della sorella ,fa dimezzar il termine per compilar l'atto di successione(necessario in quanto nell'asse ereditario vi sono immobili) dell'eredità da 12 a 6mesi oppure non ha alcun effetto?
    3)Acquisire credito in questa modalità significa venir in possesso di beni dell'eredità ,portando così il termine per la successione a 6 mesi?
    La ringrazio per la sua cortese attenzione e disponibilità.
    Distinti saluti

1 45 46 47 48 49 52

Torna all'articolo