La notifica della multa – Come si calcolano i fatidici 90 giorni [Commento 14]

  • Rosaria Proietti 28 aprile 2012 at 11:52

    Quando la Polizia accerta una multa e non la contesta immediatamente (pensa al caso dell'autovelox), l'unico dato a sua disposizione è il numero di targa del veicolo incriminato.

    Per risalire all'intestatario del veicolo l'organo di polizia effettua una visura presso il P.R.A. (pubblico registro automobilistico) o presso l'archivio nazionale dei veicoli immatricolati.

    Può accadere che i dati anagrafici risultanti dalla visura non siano aggiornati in ordine all'effettivo proprietario del veicolo all'epoca dell'infrazione.

    Se colui che ha ricevuto la notifica del verbale dimostra di non essere più il proprietario del veicolo incriminato, l'organo accertatore può procedere a nuova notificazione.

    In questo c'è un termine di 100 giorni che decorre da quando viene accertata in modo definitivo l'identità e l'indirizzo esatto dell'effettivo proprietario. Ma, comunque, non oltre 5 anni dal giorno in cui è stata commessa la violazione.

1 12 13 14

Torna all'articolo