Notifica degli atti - consegna del plico postale al destinatario "in mani proprie"

L'agente postale, di regola, consegna il piego raccomandato nelle mani proprie del destinatario. L'avviso di ricevimento ed il registro di consegna devono essere sottoscritti dal destinatario al quale è consegnato il piego. Qualora il destinatario non sappia firmare o ne sia impossibilitato, l'agente postale fa menzione di tale circostanza sia sul registro di consegna sia sull'avviso di ricevimento, apponendovi la data e la propria sottoscrizione. La notifica si considera eseguita alla data della consegna del plico al destinatario (data di sottoscrizione dell'avviso di ricevimento).

Briciole di pane - navigare a ritroso nelle sezioni

debiti origine conseguenze tutele
origine dei debiti
fisco tributi e contributi
notifica atti tributari e contributivi
la notifica degli atti a mezzo del servizio postale

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su notifica degli atti - consegna del plico postale al destinatario "in mani proprie". Clicca qui.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

1 2

Altri contenuti suggeriti da Google

Struttura del sito ed altre info