Notifica degli atti - con sentenza n° 1091/13 la corte di cassazione sancisce la legittimità della notifica diretta della cartella esattoriale

La cartella esattoriale può essere notificata, ex articolo 26 del dpr 29.9.1973 numero 602, anche direttamente da parte del Concessionario mediante raccomandata con avviso di ricevimento, nel qual caso, secondo la disciplina degli articolo 32 e 39 del d.m. 9.4.2001 è sufficiente, per il relativo perfezionamento che la spedizione postale sia avvenuta con consegna del plico al domicilio del destinatario, senz’altro adempimento ad opera dell'Ufficiale postale se non quello di curare che la persona da lui individuata come legittimata alla ricezione apponga la sua firma sul registro di consegna della corrispondenza oltre che sull'avviso di ricevimento da restituire al mittente; ne consegue che se, manchino nell'avviso di ricevimento da restituire al mittente le generalità della persona cui l'atto è stato consegnato, adempimento non previsto da alcuna norma, e la relativa sottoscrizione sia addotta come illeggibile, l'atto è pur sempre valido poiché la relazione tra la persona cui esse è destinato e quella cui è stato consegnato costituisce oggetto di un preliminare accertamento di competenza dell'Ufficio postale, assistito dall'efficacia probatoria di cui all'articolo 2700 del codice civile ed eventualmente solo in tal modo impugnabile, stante la natura di atto pubblico dell'avviso di ricevimento della raccomandata (Cass. 27.5.2011 numero 11708).

Insomma, pare sia stata scritta la parola fine sulla legittimità della notifica direttamente effettuata da Equitalia, con raccomandata AR. Molti avevano tentato di sollevare, sulla notifica diretta, eccezioni di nullità meramente formali, nella speranza di evitare, a sé stessi o ai propri clienti, il pagamento di importi iscritti a ruolo quasi mai impugnati anche nel merito.

29 luglio 2012 · Giorgio Valli

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su notifica degli atti - con sentenza n° 1091/13 la corte di cassazione sancisce la legittimità della notifica diretta della cartella esattoriale. Clicca qui.

Stai leggendo Notifica degli atti - con sentenza n° 1091/13 la corte di cassazione sancisce la legittimità della notifica diretta della cartella esattoriale Autore Giorgio Valli Articolo pubblicato il giorno 29 luglio 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 4 marzo 2017 Classificato nella categoria notifica atti tributari e contributivi . Inserito nella sezione cartelle esattoriali - cartelle di pagamento Numero di commenti e domande: 3

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

1 2

Contenuti suggeriti da Google

Altre info