La dichiarazione di successione

I soggetti obbligati a presentare la dichiarazione di successione e quelli esonerati

Sono obbligati a presentare la dichiarazione di successione: gli eredi e i legatari, ovvero i loro rappresentanti legali; gli immessi nel possesso dei beni, in caso di assenza del defunto o di dichiarazione di morte presunta; gli amministratori dell’eredità; i curatori delle eredità giacenti; gli esecutori testamentari; i trust. [ ... leggi tutto » ]

Come e quando presentare la dichiarazione di successione

La dichiarazione deve essere presentata entro 12 mesi dalla data di apertura della successione che coincide, generalmente, con la data del decesso del contribuente. Se si utilizza un modello differente, la dichiarazione risulta nulla. È necessario compilare l'apposito modulo disponibile presso gli uffici dell'Agenzia delle Entrate e successivamente presentarlo [ ... leggi tutto » ]

Dichiarazione di successione - copie da presentare all'Agenzia delle Entrate

Come già accennato, la dichiarazione di successione deve essere presentata all'Agenzia delle Entrate in uno degli Uffici Territoriali della Direzione Provinciale nella cui circoscrizione era stata fissata l'ultima residenza del defunto. La dichiarazione può essere presentata direttamente o mediante spedizione per raccomandata (in tal caso si considera presentata il [ ... leggi tutto » ]

Come integrare o correggere la dichiarazione di successione

La dichiarazione di successione può essere integrata o corretta entro la scadenza del termine di presentazione, ossia entro dodici mesi dalla data di apertura della successione (che coincide, generalmente con la data di morte del contribuente) presentando una nuova dichiarazione di successione che modifica la precedente. Inoltre, è possibile [ ... leggi tutto » ]

L'imposta di successione

L'imposta di successione è liquidata dall'Ufficio sulla base della dichiarazione presentata (modello 4), secondo i seguenti criteri: coniuge ed i parenti in linea retta (figli, genitori, nonni, nipoti, eccetera): l'imposta è dovuta soltanto qualora il valore complessivo dei beni e dei diritti compresi nell'asse ereditario sia di importo superiore [ ... leggi tutto » ]