Cosa deve contenere l'istanza di conciliazione?

Nell'istanza di conciliazione devono essere indicati, a pena di inammissibilità:

  1. il nome e cognome, residenza o domicilio dell'utente;
  2. il numero dell'utenza in caso di servizi telefonici;
  3. la denominazione e sede dell'operatore di comunicazione elettronica interessato;
  4. i fatti che sono all'origine della controversia tra le parti;
  5. gli eventuali tentativi già esperiti per la composizione della controversia;
  6. le richieste dell'istante;
  7. la fotocopia di un valido documento d'identità;
  8. ? la lista dei documenti che si allegano.

L'istanza deve poi essere firmata dall'utente o, per le persone giuridiche, dal rappresentante legale, ovvero da un rappresentante munito di procura speciale, conferita con atto pubblico o con scrittura privata autenticata.

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su cosa deve contenere l'istanza di conciliazione?. Clicca qui.

Stai leggendo Cosa deve contenere l'istanza di conciliazione? Autore Giovanni Napoletano Articolo pubblicato il giorno 4 gennaio 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria tutela consumatori - fonia adsl RAI e pay tv Inserito nella sezione tutela consumatori del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info