Ricorso alla cartella esattoriale - la sentenza ed i mezzi d'impugnazione

La Commissione Tributaria Provinciale, terminato il processo, si pronuncia con sentenza. La sentenza è resa pubblica, mediante deposito nella segreteria, entro trenta giorni dalla data della deliberazione. Il dispositivo della sentenza è comunicato alle parti costituite entro dieci gironi dal deposito suddetto.

Le sentenze della Commissione Tributaria Provinciale possono essere impugnate mediante l'appello, il ricorso per cassazione e la revocazione. L'appello dev'essere proposto davanti alla Commissione Tributaria Regionale competente, ovvero quella nella cui giurisdizione ha sede la Commissione Tributaria Provinciale che ha pronunciato la sentenza appellata. Per i termini d'impugnazione si veda quanto prescritto dall'articolo 51 del D. Lgs. numero 546 del 1992.

Briciole di pane - navigare a ritroso nelle sezioni

debiti origine conseguenze tutele
origine dei debiti
cartelle di pagamento
ricorso giudiziale a cartella esattoriale
informazioni generiche sul ricorso avverso la cartella esattoriale
ricorso giudiziale avverso la cartella esattoriale

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su ricorso alla cartella esattoriale - la sentenza ed i mezzi d'impugnazione. Clicca qui.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

1 3 4 5

Altri contenuti suggeriti da Google

Struttura del sito ed altre info